Neodiagnosticati

Benvenuto nella pagina pensata per te, che hai incontrato la celiachia di recente, personalmente o attraverso un tuo familiare.
In questo momento ti starai facendo molte domande sulla celiachia, sulla tua salute, sul tuo futuro.

Per aiutarti a prendere confidenza con questo “nuovo mondo”, ti vogliamo riassumere alcuni degli argomenti più importanti legati alla celiachia.
In generale, tieni presente che la celiachia può essere gestita tranquillamente ed è possibile conviverci: i primi momenti di smarrimento dopo la diagnosi dovrebbero attenuarsi col passare delle settimane e mesi, con l’apprendimento dei nuovi comportamenti.

  1. LA CELIACHIA È UN’INFIAMMAZIONE CRONICA DELL’INTESTINO TENUE

Il glutine è un complesso proteico presente in alcuni cereali tra cui frumento, segale, orzo e farro. Quando il glutine entra in contatto, all’interno dell’organismo, con la mucosa duodenale, genera gravi danni ai villi intestinali, quei ripiegamenti della parete intestinale a forma di piccole dita, che consentono di aumentare la superficie assorbente dei nutrienti presenti nei cibi.

  1. CHIUNQUE PUÓ SVILUPPARE LA CELIACHIA E A QUALSIASI ETÁ

La celiachia riguarda l’1% della popolazione italiana e mondiale, ma circa 400.000 non sanno ancora di essere celiaci, e non riescono a scoprire la causa del loro malessere. Per te, o il tuo familiare, finalmente la diagnosi è arrivata, e seguendo una dieta senza glutine lo stato di salute sarà esattamente come quello di una persona non celiaca.

  1. L’UNICA TERAPIA OGGI DISPONIBILE È UNA RIGOROSA DIETA SENZA GLUTINE

Oltre ad escludere rigorosamente tutti gli alimenti che contengono glutine, è necessario ridurre il più possibile le contaminazioni. Nella vita quotidiana, non è sempre facile evitare completamente le contaminazioni.
Stai tranquillo/a e sii tollerante con te stesso/a, occorre un po’ di tempo per imparare a gestire bene tutto!

  1. UN PASTO SICURO SENZA GLUTINE A CASA PARTE DA UNA BUONA SPESA

Impara l’ABC della celiachia: scoprirai che esistono alimenti naturalmente senza glutine, a rischio e vietati. Per gli alimenti “a rischio”, controlla l’etichetta e verifica la presenza della dicitura “senza glutine”.
Sull’app AIC Mobile, troverai sempre disponibile il Prontuario degli Alimenti.

  1. NON SI DEVE RINUNCIARE AI PASTI FUORI CASA

Con l’obiettivo di aiutare la persona celiaca anche fuori casa, AIC ha ideato un programma specifico,“il Progetto Alimentazione Fuori Casa”, comprendente una catena di esercizi informati sulla celiachia. Sono ormai più di 4000 i ristoranti, le pizzerie, gli alberghi, le gelaterie, i laboratori artigianali, ecc. che, in tutta Italia, hanno seguito un percorso di formazione da parte di AIC e sono monitorate da tutor AIC. È possibile accedere alla lista dei locali aderenti al network AFC tramite la versione online o la App AIC Mobile, attualmente disponibile per i sistemi operativi Android e iOS.

Nelle mense delle strutture pubbliche, come ad esempio scuole e ospedali, invece, il pasto senza glutine deve essere garantito alle persone celiache.
Il nostro supporto non si esaurisce qui. Questa è solo una parte del supporto che AIC ti può dare.
Esplora i nostri progetti ed entra in contatto con noi, abbiamo molto da raccontarti!

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui