Esenzione e buoni spesa

L’erogazione agevolata degli alimenti senza glutine è un diritto, conquistato dall’Associazione, e oggi fortemente difeso come parte di un quadro di diritti e tutele considerato unico al Mondo.

L’obiettivo dei buoni spesa per il celiaco è quello di coprire la differenza di prezzo esistente tra i prodotti senza glutine e i rispettivi prodotti con glutine.

Gli importi dei buoni sono differenziati a seconda dell’età e del sesso della persona celiaca, la quota si ottiene incrociando il fabbisogno calorico medio mensile che deve derivare dagli alimenti sostitutivi, secondo le più recenti linee guida nutrizionali, e il costo medio a caloria dei prodotti, rilevato sul mercato italiano.

Fasce di età limite mensile maschi (in €) limite mensile femmine (in €)
6 mesi – 5 anni 56 56
6-9 anni 70 70
10-13 anni 100 90
14-17 anni 124 99
18-59 anni 110 90
over 60 89 75

 

Anche in Liguria da maggio 2020 il buono Asl è diventato elettronico: l’importo relativo al mese in corso viene caricato automaticamente sulla tessera sanitaria del celiaco. è possibile spendere il buono mensile del solo mese in corso, in una o più soluzioni, fino al suo esaurimento.
L’importo non speso non sarà disponibile nel mese successivo.

Per ricevere i buoni mensili, il celiaco neodiagnosticato deve recarsi di solito presso l’ASL di competenza, con il certificato di diagnosi rilasciato da un Presidio di Rete o un Centro di Riferimento della Liguria.

Centri Diagnosi
Distretti ASL Liguria

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui